Piatti tipici delle isole minori

Caponata eoliana

Ingredienti: 2 melanzane; 1 cipolla; 50 gr. di capperi al sale di Salina; 4 cucchiai di salsa di pomodoro; due coste di sedano; 10 olive.
Preparazione: Ungete con olio d’oliva il fondo di un tegame e ponetelo sul fuoco. Aggiungete la cipolla affettata sottilmente, la salsa, il sedano, le olive e i capperi. Fate insaporire per una decina di minuti e aggiungete le melanzane tagliate a dadini. Le melanzane possono essere soffritte a piacere. Aggiustate di sale e a metà cottura aggiungete mezzo cucchiaio di zucchero e un cucchiaio di aceto. Lasciate cuocere a fuoco lento.

Scrofano a ghiotta alla liparota

Ingredienti: 2 Scorfani da 500 gr. circa 3 cipolline, 3 pomodori maturi, 8 olive verdi, 1 cucchiaio dl capperi, un ciuffo di prezzemolo, foglioline di basilico, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 3 cucchiai di olio d’oliva pane tostato, pepe, sale.
Preparazione: Eviscerate gli scorfani, tagliate tutte le pinne pungenti, squamateli, lavateli in acqua corrente e lasciateli sgocciolare. Pulite le cipolline e affettatele finemente; lavate i pomodori, privateli della buccia, dei semi e tagliateli a dadini; snocciolate le olive, lavate e tritate finemente il basilico e il prezzemolo. Scaldate in una casseruola l’olio d’oliva, rosolate le cipolle; unite le olive e i pomodori e cuocete per 1-2 minuti. Aggiungete gli scorfani, i capperi e il trito di prezzemolo e basilico. Bagnate con il vino bianco, versate un bicchiere di acqua e cuocete a pentola coperta per 30 minuti circa. Quando mancheranno 10 minuti, aggiustate di pepe e di sale e terminate la cottura togliendo il coperchio.Servite accompagnando con crostini di pane tostato

Insalata di arance, limoni e pesce spada al profumo di capperi

Ingredienti: 8 fette di pesce spada affumicato tagliato a julienne 1 grossa arancia succosa (tagliata a spicchi privi di pellicine) 1 grosso limone maturo (tagliato a spicchi privi di pellicine) 7 cucchiai di olio extravergine 2 cucchiai di puntina di capperi di Lipari 2 cucchiai di aceto bianco 1 mazzetto di basilico e mentuccia tritati 12 mandorle pelate e tagliate a julienne peperoncino e sale quanto basta.
Preparazione: Unire tutti gli ingredienti ed amalgamarli per qualche minuto con la salsina ottenuta con l’olio, i capperi, l’aceto, le erbe e le mandorle aggiustando di sale e pepe. Servire fresca

Totani ripieni

Ingredienti: un bel totano per persona, salsa di pomodoro, prezzemolo, molta menta, aglio, capperi dissalati, mollica, due uova, pepe nero, olive bianche.
Preparazione: pulire i totani asportando i tentacoli e lasciando intero il cappuccio che andrà poi riempito. Mettere nell’olio e far saltare i tentacoli tagliati a pezzetti piccolissimi. Salare, aggiungere un po’ di vino e far cuocere a fuoco lento per un po’. Levare dalla pentola il pesce e, a fuoco basso, con altro olio, far soffriggere appena due spicchi d’aglio schiacciati. Si aggiunga quindi la salsa di pomodoro, il prezzemolo tritato, e un po’ di sale. Si lasci cuocere un poco la salsa. Nel frattempo si prepari il ripieno con due uova sbattute, la mollica, le olive a pezzettini, il pepe nero, i capperi tritati e i tentacoli. Si riempia il pesce, si chiuda con stecchini o meglio con ago e filo e si mandi a cucinare nella salsa di pomodoro il tempo necessario. Si può anche cucinare al forno in una teglia con olio e un poco di vino bianco. In questo caso si consiglia di non usare uovo nel ripieno ma aggiungere ancora più aromi, quali la mentuccia, il basilico e qualche acciuga dissalata. Un’avvertenza: per renderli più morbidi, prima di riempirli fateli saltare interi, un attimo, in padella ad asciugarsi e perdere completamente l’acqua. Un ulteriore modo diverso di farcirli può essere quello di preparare il ripieno oltre che con i tentacoli, con uovo, prezzemolo, pezzetti di formaggio filante, pangrattato, parmigiano grattugiato, pisellini, sedano e carote tagliate a pezzettini. Una farcia originale e insolita che farà cucinare il pesce in tegame, a fuoco lento, con una cipollina tritata nell’olio, un’idea di vino bianco, una foglia di alloro e un tenue fumetto di pesce.

Spaghetti olive e capperi

Ingredienti per 4 persone: 1 spicchio d’aglio, 4 cucchiai di olio extravergine, 300g di pomodorini san marzano sbucciati e tagliati a pezzetti, 1 pugno di olive, 1/3 nere piccole, 1/3 mammut nere, 1/3 verdi snocciolate, 1 bel cucchiaio di capperi dissalati, peperoncino, sale, origano, 350g di spaghetti piuttosto grossi.
Preparazione: Cominciate a soffriggere l’aglio tritato in una padella capiente, con fondo pesante, e aggiungete dopo un minuto i pomodori e un bicchiere d’acqua. Lasciate cuocere a fuoco abbastanza vivace e senza coperchio per una decina di minuti, poi calate le olive, i capperi e una buona dose di peperoncino rosso sbriciolato. Aggiustate di sale (attenzione, i capperi sono salati) e lasciate cuocere per altri 10 minuti. A fuoco spento insaporite il sugo con un paio di pizzichi di origano. Scolate gli spaghetti al dente e ripassateli nel condimento per pochi secondi a fuoco vivace.

Spaghetti con la mollica

Ingredienti per 4 persone: 3 cucchiai di mollica, 4 cucchiai di olio extravrgine d’oliva, 2 spicchi d’aglio, 6 acciughe sottosale, sale, 350g di spaghetti
Preparazione: mettete sul fuoco la pentola con l’acqua per cuocere la pasta. A parte tosate in un tegamino la mollica, facendo attenzione che non si scurisca troppo. In una padella versate l’olio, l’aglio tagliato a pezzetti, le acciughe spinate e sciacquate sotto acqua corrente. Fate soffriggere a fuici basso fino a sciogliere le acciughe. Quando la salsa avrà assunto un aspetto piuttosto cremoso aggiungete la mollica tosata e mescolate. Aspettate che la pasta sia quasi cotta e prelevate dalla pentola due o tre cucchiai d’acqua. Versateli lentamente nella salsa e mescolate. E’ l’unico intervento delicato di questa preparazione: la mollica deve risultare ammorbidita ma non trasformarsi in una pappetta. Scolate bene la pasta al dente e conditela nella padella.

Pasta col sugo di testa di pesce spada

Ingredienti per 4 persone: 400g di pasta, la testa di un pesce spada non troppo grande, 1 tazza abbondante di salsa di pomodoro, 2 spicchi d’aglio, 1 cipolla, 4 pomodorini spellati e tagliati a dadini, prezzemolo, basilico, peperoncino, olio quanto basta, una manciata di origano.
Preparazione: ricavate dalla testa del pesce spada tutti i ritagli di carne non troppo grassa; mettere una padella sul fuoco, con l’olio, e fate soffriggere dolcemente l’aglio tritato e la cipolla. Aggiungete quindi la salsa di pomodoro ed i quattro pomodorini a dadini, fate cuocere per cinque minuti, ed aggiungetevi i ritagli di pesce spada a pezzetti. Salate e fate cuocere il tutto a fuoco lento per altri dieci minuti circa, aggiungendovi alla fine il prezzemolo tritato, il basilico e due cucchiai di olio crudo extravergine. Spezzate gli spaghetti, lessateli in acqua salata, scolateli al dente e versateli nella padella contenente il sugo, mescolandoli velocemente. Passate il tutto in un piatto da portata, spolverando gli spaghetti di origano, e serviteli caldi.

Dentice ai capperi

Ingredienti: Un dentice di circa 1 Kg.; due cucchiai di aceto; una costa di sedano; una carota; una cipolla; tre chiodi di garofano; un mazzetto aromatico ; un limone ; sale; pepe; 50 gr. di burro; un cucchiaio di farina; un tuorlo d’uovo; 50 gr. di capperi al sale di Pantelleria.
Preparazione: Preparate un brodo con due litri d’acqua, l’aceto, la costa di sedano, la carota, la cipolla, i chiodi di garofano, il mazzetto aromatico, un pezzo di limone e alcuni grani di pepe. fate bollire per 30 minuti. Immergete il dentice già pulito e fate bollire per altri 20 minuti. In un altro tegame fate fondere il burro, incorporatevi diluendo con il brodo e fate addensare per circa 10 minuti. levate dal fuoco e unitevi al tuorlo d’uovo e i capperi tritati finissimi amalgamando con la massima cura. Scolate il dentice dal brodo, disponetelo su un vassoio e ricopritelo con la salsa. Guarnite con ciuffi di prezzemolo e fettine di limone.

Spaghetti al  tonno di Favignana

Ingredienti: Gr. 400 spaghetti, gr. 300 tonno fresco, 1 cipolla, 1 cucchiaio di pinoli, 1 cucchiaio di uvetta, 1 cucchiaio di capperi, mezza tazza di salsa di pomodoro, mezzo bicchiere di vino bianco secco, gr. 100 mollica di pane duro grattugiata, 2 spicchi d’aglio, alcune foglie di menta, alcune foglie di basilico, 1 mazzetto di prezzemolo, olio extravergine di oliva, sale, pepe.
Preparazione: Mettete il tonno a bagno in acqua e sale per almeno un’ora; scolatelo, asciugatelo e tagliatelo a pezzetti.Tritate la cipolla e lasciatela appassire in un tegame con l’olio, i capperi, l’uvetta e i pinoli; aggiungete il tonno e rosolate a fiamma moderata. Bagnate con il vino bianco e fate evaporare; quindi, versate la salsa di pomodoro. Aggiustate la salsa di sale, pepe e prezzemolo tritato e cuocete per 30 minuti circa.pestate l’aglio nel mortaio con un pizzico di sale, le foglie di basilico e di menta e mescolate il composto ottenuto con la mollica di pane che avrete precedentemente fatta dorare appena in padella con un filo d’olio.Lessate gli spaghetti, scolateli al dente e conditeli con il sugo preparato. cospargeteli di pane aromatico e servite.